E' importante conservare il cordone ombelicale del tuo bimbo. Sai perché?
GUARDA IL VIDEO

Richiedi la guida informativa gratuita

Lascia il tuo numero di telefono e ricevi in regalo la guida sui percentili di crescita del tuo bambino

gift
NORMATIVA PRIVACY
Gentile Cliente, desideriamo informarLa che il D.Lgs. n. 196 del 30 giugno 2003 "Codice in materia di protezione dei dati personali" prevede la tutela delle persone e di altri soggetti rispetto al trattamento dei dati personali. Ai sensi dell'art. 13, D.Lgs. 30 giugno 2003 n. 196 (già art. 10 legge 675/1996), La informiamo che la società Sorgente Srl, proprietaria di questo sito, tratta i dati personali di: clienti, fornitori e di soggetti che comunicano volontariamente i loro dati anagrafici, secondo i principi di correttezza, liceità e trasparenza e di tutela della Sua riservatezza e dei Suoi diritti.

Finalità del Trattamento
I dati saranno trattati per le seguenti finalità:
- adempiere agli obblighi di legge, dai regolamenti, dalla normativa comunitaria, da norme civilistiche e fiscali;
- adempiere agli eventuali obblighi contrattuali e commerciali nei confronti dell'interessato;
- adempiere ad attività connesse all'attività economica della nostra impresa;
- la tutela dei crediti e la gestione dei debiti;
- finalità di tipo commerciale, di marketing, ricerche di mercato e spedizione di materiale informativo/pubblicitario.

Conferimento dei Dati
Sebbene il conferimento dei dati personali sia facoltativo, questo è necessario per la stipula o la modifica di contratti e per l'instaurazione o il mantenimento di qualsiasi rapporto con Sorgente srl. In caso di rifiuto di segnalazione di dati richiesti non si potrà dare seguito alle richieste del Cliente o potrebbero essere impedite od ostacolate le prosecuzioni di eventuali rapporti in corso.

Modalità di Trattamento
I dati verranno trattati con strumenti manuali, elettronici, informatici e telematici con logiche strettamente correlate alle finalità sopra indicate e verranno memorizzati sia su supporti informatici che cartacei, nonchè su ogni altro tipo di supporto idoneo, nel rispetto delle misure minime di sicurezza ai sensi del Disciplinare Tecnico in materia. I dati personali spontaneamente forniti, se di utilità o necessari all'accesso ai servizi o all'espletamento delle nostre funzioni, verranno conservati fino a quando l'utente ne chiederà la cancellazione o procederà in autonomia alla rimozione degli stessi dal sito web.

Dati Generati dall'Uso del Sito Internet
I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali (c.d. log files) la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati ai danni del sito o a terzi e potranno essere esibiti all'Autorità Giudiziaria, qualora questa ne faccia esplicita richiesta. I sistemi informatici possono, dietro la richiesta di fruizione di particolari funzionalità del sito, generare un file denominato "cookie" che viene automaticamente scaricato e memorizzato in una cartella del computer del visitatore. Dal pannello di controllo del browser internet, si può disabilitare la possibilità di accettare questo cookie anche se tale operazione non consentirebbe di procedere con l'utilizzo delle funzionalità offerte dal sito. Questo file è eliminabile facilmente e in completa autonomia attraverso una apposita funzione presente nel menu del browser. Sorgente srl non può controllare tale file e non può utilizzarlo per ricondursi al computer del visitatore del sito. Qualora sul sito web vi fossero delle aree riservate che consentano l'accesso previa registrazione e comunicazione dei propri dati personali, si informa che i sistemi informatici acquisiscono dati inerenti le attività e la navigazione dell'utente sul sito. Tali dati sono riconducibili all'utente e comprendono la data di registrazione al sito, la data dell'ultimo accesso e il numero totale di accessi e lo storico degli acquisti effettuati in passato.

Comunicazione e Diffusione
In relazione alle finalità di cui sopra, i Suoi dati personali verranno comunicati se necessario, a tutte quelle persone fisiche e/o giuridiche, pubbliche e/o private quando la comunicazione risulti necessaria o funzionale allo svolgimento della nostra attività e nei modi e per le finalità sopra elencate. Qualora fosse necessaria la comunicazione all'estero, questa potrà avvenire solo previa Sua autorizzazione. I dati personali non sono soggetti a diffusione.

Diritti dell'Interessato
In relazione al trattamento di dati personali sopra esposto l'interessato ha diritto, ai sensi dell' art. 7 del Codice della Privacy nei limiti ed alle condizioni di cui agli art. 8, 9, 10 del citato decreto legislativo:
1) di ottenere la conferma dell' esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile
2) di ottenere l'indicazione:
a. dell'origine dei dati personali
b. delle finalità e modalità del trattamento
c. della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l' ausilio di strumenti elettronici
d. degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell' art. 5 comma 2
e. dei soggetti e delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati
3) di ottenere:
a. l'aggiornamento, la rettifica ovvero, quando vi ha interesse, l' integrazione dei dati
b. la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali sono stati raccolti o successivamente trattati
c. l'attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato
4) ha diritto di opporsi in tutto o in parte:
a. per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorchè pertinenti allo scopo della raccolta
b. al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione
I diritti in oggetto possono essere esercitati mediante richiesta scritta a mezzo raccomandata rivolta a Sorgente srl ' Al Responsabile del Trattamento dei Dati Personali - Via Bono Cairoli, 28/A - 20127 Milano (MI) o a mezzo e-mail all'indirizzo: info@sorgente.com

Titolare del Trattamento
Titolare del trattamento è Sorgente srl nella persona del suo Legale Rappresentante Salvatore Iuzzolini.
invia richiesta
Pharmamum Logo
Trova il corso più adatto
alle tue esigenze

Archivio

Allattamento prolungato fino a dopo il primo anno del bambino

merc , 25 Dicembre 2019

A cura di: Redazione

L'OMS (Organizzazione mondiale della sanità) dice chiaramente che l'allattamento al seno esclusivo è raccomandato fino ai sei mesi del bambino, per poi introdurre altri alimenti (svezzamento). L'allattamento, però, può continuare fino a quando la mamma e il bambino lo desiderano.

La pediatra nutrizionista Carla Tomasini ha spiegato che questo vale in ogni paese e cultura. Nonostante questo c'è sempre qualcuno che di fronte ad una donna che allatta il suo bambino di un anno mostra critiche e perplessità.

Raffaella Gennaretti, ostetrica dell'Asst Fatebenefratelli-Sacco di Milano, ha spiegato che l'allattamento materno porta grandi benefici per la salute dei bambini e delle mamme. Ovviamente non può esserci una scadenza. Non esistono studi che indichino che l'allattamento dopo l'anno possa far male per questo è possibile allattare fino a quando mamma e figlio lo desiderano.

Gli effetti positivi dell'allattamento al seno sulla salute delle donne sono importanti e si tratta di un effetto cumulativo per quanto riguarda sia il numero dei figli che la durata dell'allattamento.

Dal punto di vista nutrizionale intorno ai 2 anni i bambini vengono svezzati, ovvero possono mangiare tutti gli alimenti in diverse consistenze. Riescono a soddisfare i propri fabbisogni nutrizionali con gli alimenti solidi e il latte diventa una piccola parte dell'introito calorico.

L'allattamento però continua a svolgere un ruolo protettivo dal punto di vista immunologico e un ruolo consolatorio dal punto di vista emozionale.

Un documento del Tavolo tecnico sull'allattamento al seno del Ministero della salute svela che è possibile sottolineare che l'allattamento al seno di lunga durata non interferisce negativamente sulla progressione dell'autonomia del bambino e sulla salute psicologica della madre.

Eventuali disagi psicologici e patologie psichiatriche del bambino o della mamma non hanno nessuna associazione con l'allattamento al seno, ma sono semplicemente contemporanei.

È ben provato che l'allattamento al seno contribuisce al benessere cognitivo, emotivo, familiare e sociale del bambino, aggiungendosi al peso dei fattori genetici, delle competenze allevanti familiari e dei fattori socio-economici. L'allattamento contribuisce al benessere del bambino.

In passato era più frequente allattare oltre i due anni, ma oggi è una scelta molto rara, che viene resa difficile da diversi ostacoli, come la mancanza di informazioni corrette, di personale formato, di una cultura a sostegno delle mamme e di leggi che vadano a tutelare le mamme che lavorano.

Gennaretti sottolinea l'importanza del compagno, della famiglia e della società in questa esperienza. È possibile allattare fino a quando la mamma e il bambino lo desiderano e si sentono sostenuti da chi hanno intorno. Molte mamme che continuano ad allattare dopo l'anno del bambino smettono di farlo intorno ai due anni perché sentono di aver portato a termine il loro compito. Altre si sentono in dovere di farlo per via dell'inserimento al nido, ma non c'è alcuna ragione perché l'allattamento materno debba essere interrotto al momento dell'inserimento.

Esistono delle situazioni in cui le mamme decidono di aspettare che siano i bambini a staccarsi in modo spontaneo. Spesso lo fanno intorno ai tre anni, ma può succedere che lo facciano anche dopo.

Esistono situazioni in cui al momento dell'inserimento al nido le educatrici chiedono alle mamme che allattano di interrompere l'allattamento, dicendo che potrebbe essere più difficile. Anche in questo caso è utile il parere ufficiale del Tavolo ministeriale sull'allattamento al seno, che raccomanda agli educatori del nido di tutelare l'allattamento al seno, superando i pregiudizi sull'allattamento a lunga durata, per sostenere le famiglie in questa scelta.

Gli educatori pensano che possa essere più difficile e impegnativo occuparsi di un bambino allattato, perché pensano che senza il seno sia difficile calmarlo e consolarlo, ma non è così. Il seno è veicolo di conforto, non solo di nutrizione, ma questo vale nell'ambito della relazione tra la mamma e il bambino. Nell'ambito di altre relazioni gli adulti devono cercare altre modalità di interazione con ogni bambino.

Fonte:
nostrofiglio.it

Leggi anche:

Dormire con il bambino facilita l'allattamento

Allattamento e dieta: linee guida sull'alimentazione

Allattamento al seno: i motivi per cui fa bene a mamma e bambino

Area sponsorizzata

Staminali del cordone?GUARDA IL VIDEO

RICHIEDI LA GUIDA GRATUITA

Seguici sui social network!

   

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Se non si modificano le impostazioni del browser e\o si prosegue con la navigazione, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo